Pons Medical Research

PGD – Tutti i pro e i contro

PGD – Tutti i pro e i contro

 

Molti aspiranti genitori sono interessati alla PGD dopo anni di sforzi per costruire una famiglia. La domanda che li preoccupa è: la diagnosi genetica preimpianto influisce sulla probabilità di gravidanza? Cercheremo di aiutare e faremo un elenco di tutti i pro e i contro.

Cos'è la PGD?
L'obiettivo principale della PGD è aiutare il genitore a scegliere l'embrione migliore senza alcuna patologia. È molto importante trasferire embrioni sani per una gravidanza di successo e un buon futuro per il bambino. Come vedi, il vantaggio della PGD è quello di ridurre il rischio di gravidanza abortita.

Quindi, noi di Pons Medical Research raccomandano la PGD come mezzo per aiutare a portare il bambino fino alla sua nascita e per averlo sano, senza alcuna malattia genetica. Il nostro specialista della fertilità consiglia inoltre di eseguire la PGD alle coppie a cui sono stati trasferiti gli embrioni migliori ma la gravidanza non si è verificata.

Recenti ricerche hanno dimostrato che 25-30% dei casi di trasferimento possono portare a una gravidanza, grazie al fatto che sono geneticamente sani. Lo dimostra anche se i tuoi embrioni non sono buoni qualità, se la PGD ha mostrato buoni risultati la gravidanza può avere successo.

 

In che giorno è meglio eseguire la biopsia dell'embrione?

Molte cliniche hanno effettuato la ricerca il terzo giorno, ma dovresti sapere che comporta anche un grosso rischio di fermare lo sviluppo degli embrioni. Inoltre, al terzo giorno l'embrione presenta un alto livello di mosaicismo (le cellule sono geneticamente diverse). Può portare a risultati falsi. Noi di Pons Medical Research consigliamo di fare la ricerca il 5° giorno, c'è meno rischio e più materiale.

Parliamo del rischio della PGD

L'esame è invasivo, ecco perché c'è un rischio per l'embrione. Può essere danneggiato durante la biopsia (embrione di 3 giorni);

Un errore biologico può verificarsi se l'embrione ha un alto livello di mosaicismo; Devi verificare lo specialista della fertilità e l'attrezzatura in cui verrà eseguito l'esame. Ecco perché noi di Pons Medical Research aiutiamo le persone a fare la scelta giusta. Raccomandiamo solo gli specialisti della fertilità e i laboratori di cui ci fidiamo.

A chi consigliamo di effettuare la ricerca PGD:

  • Coppie che hanno un alto livello di rischio di malattie genetiche (casi familiari di malattie genetiche).
  • Donne di età superiore ai 35 anni. Con l'età aumenta la quantità di embrioni geneticamente anomali;
  • Coppie in cui il partner ha più di 45 anni;
  • Se un partner ha gravi disturbi della spermatogenesi;
  • Donne che non potevano portare un bambino, specialmente durante il primo periodo di gravidanza;
  • Coppie che hanno subito diversi insuccessi fecondazione in vitro tentativi.
  • Coppie che avranno un figlio attraverso un programma di maternità surrogata

Quindi, cogli l'occasione e rendi il tuo sogno più vicino a diventare realtà. Pons Medical Research il team ti augura sinceramente di non mollare. Ricorda che c'è speranza anche nelle situazioni peggiori.

Condividi questo post

it_ITItaliano
× Come posso aiutarla?