Pons Medical Research

Conflitti di maternità surrogata

Conflitti di maternità surrogata: perché esistono?

La maternità surrogata non è un campo del diritto totalmente regolamentato. Ci sono molte lacune nella legislazione, sia nei paesi in cui la maternità surrogata è consentita o vietata. Riferendoci al campo della maternità surrogata, dobbiamo ricordare che si tratta di un metodo piuttosto giovane di trattamento dell'infertilità, ad esempio la maternità surrogata gestazionale viene utilizzata dalla fine degli anni '20TH solo secolo.

Perché i quadri legali della maternità surrogata sono incerti?

Perché non è ancora regolamentato? Perché le coppie affrontano il problema quando i loro bambini surrogati hanno uno status legale poco chiaro e per cosa i vostri paesi mettono questi bambini in un "limbo legale"?

Per rispondere a queste domande occorre capire cosa sia in generale il Regolamento Legge. Il sistema di norme giuridiche è stato creato per proteggere i diritti e le proprietà dei diversi attori di una società in cui si sviluppavano rapporti privati di produzione e come risposta alle crescenti disuguaglianze tra la popolazione. Queste disuguaglianze sono sorte prima di tutto a causa dello sviluppo culturale ed economico della società, in quanto le persone avevano già beni, proprietà e modelli di comportamento che volevano mantenere o proteggere. Dovremmo ricordare che qualsiasi regolamentazione legale si basa sempre sul morale fondazioni della società, perché le persone (creatrici di regole) devono sempre essere sicure di cosa proteggeranno esattamente. La moralità è un sistema di principi per l'atteggiamento profondamente personale di una persona nei confronti del mondo dal punto di vista della sua giustizia. E finché la società non avrà ancora deciso se la maternità surrogata sia buona o meno, un obiettivo nobile o lo sfruttamento delle donne o addirittura una ribellione contro Dio, il quadro giuridico non raggiungerà il suo equilibrio e continuerà ad essere incerto.

Battaglia di valori morali

Oggi assistiamo a una sorta di competizione tra governi, organizzazioni sociali e sanitarie in difesa della preminenza dei propri valori morali. E non sappiamo in realtà chi vincerà alla fine: la maternità surrogata sarà considerata un modo di cura, come la intendiamo noi, o sarà considerata una violazione dei diritti umani? Ma sappiamo con precisione che i problemi di infertilità aumentano rapidamente ogni anno e nulla può impedire alle coppie disperate che non possono avere un bambino di cercare soluzioni per raggiungere la felicità della genitorialità. Sappiamo per certo che a volte la maternità surrogata è l'unico modo per le coppie sterili di avere un bambino e per le madri surrogate di migliorare la loro situazione finanziaria.


E se Dio ci dà l'opportunità di avere due famiglie felici invece di due infelici e di aiutare nuove persone a venire nel nostro mondo, perché dobbiamo dubitare?

Accettiamo già la donazione di tessuti e cellule e il trapianto di organi nei nostri sistemi legali. Durante processo di maternità surrogata, la madre surrogata non perde nessuna parte del suo corpo. Usiamo la maternità surrogata solo perché un organismo umano non può svilupparsi in condizioni diverse dall'utero di una donna. La scienza non ha ancora trovato il modo di sviluppare un essere umano in un altro modo. D'altra parte, la maternità surrogata può essere un processo moralmente difficile per una madre surrogata, poiché di solito non ha diritti filiali legali sul bambino che porta in grembo. Ecco perché il compenso per il suo aiuto non è qualcosa di terribile, come di solito presentato nei media, ma è una sorta di sostegno finanziario che i Futuri Genitori sono disposti a fare per la famiglia della madre surrogata per i suoi servizi di "trasporto e consegna in tempo".

Consegna in tempo

La natura giuridica dell'accordo di maternità surrogata è piuttosto interessante e presenta elementi di un contratto per la fornitura di servizi a pagamento. La madre surrogata non vende il suo corpo o un bambino, come lo è l'embrione che diventa il futuro bambino realizzato in condizioni di laboratorio da materiale genetico dei Futuri Genitori e talvolta di un Donatore. La madre surrogata vende i suoi servizi di "parto del bambino", l'unica cosa è che il suo parto non avviene a distanza, ma in un tempo, poiché ha bisogno di creare determinate condizioni per lo sviluppo del bambino e prendersi cura di lui durante tutta la gravidanza fino al momento del parto.

Giornalismo di maternità surrogata gialla

Alcuni tabloid hanno battezzato le aziende che lavorano nel campo della maternità surrogata come "fabbriche di bambini" e Madri surrogate come “schiavi”. Lavoriamo nel campo della maternità surrogata da molti anni e non possiamo dire che le madri surrogate con cui lavoriamo siano molto povere o muoiano di fame. Sono tutte donne contemporanee con i propri obiettivi e aspirazioni e vogliono aiutare i propri figli a ottenere un'istruzione o condizioni di vita migliori e aiutare le coppie sterili a provare la felicità della genitorialità. Hanno tutti i propri figli e possono sempre condividere il loro amore con loro dopo la fine del programma di maternità surrogata.

Un'altra cosa è che non possiamo confrontare un compenso per un surrogato con la creazione di una nuova vita umana. Dovremmo considerarlo come un sostegno finanziario, un aiuto da parte dei Futuri Genitori o un ragionevole compenso per il suo tempo e le cure mediche subite, ma non per il bambino. Una vita umana nascente è qualcosa di inestimabile per definizione.


Quanto vale per te tuo figlio?

Chiedi a qualsiasi madre sulla Terra, non ti darebbe mai il cartellino del prezzo. Allo stesso tempo, siamo molto orgogliosi di essere coinvolti nel nostro lavoro quotidiano nel miracolo più incredibile sulla Terra: la creazione della vita.

Base giuridica dei diritti dei bambini

La Convenzione sui diritti del fanciullo - riconosciuta in tutto il mondo -, del 20th del novembre 1989, al paragrafo 2 dell'articolo 2 si legge: “Gli Stati parti adottano tutte le misure appropriate per garantire che il fanciullo sia protetto contro ogni forma di discriminazione o punizione sulla base dello status, delle attività, delle opinioni espresse o delle convinzioni di i genitori, i tutori legali oi familiari del minore”. L'articolo 8 della stessa Convenzione prescrive che “gli Stati parti si impegnano a rispettare il diritto del fanciullo a preservare la propria identità, inclusi la nazionalità, il nome e i rapporti familiari riconosciuti dalla legge senza interferenze illecite. Qualora un minore sia illegalmente privato di alcuni o di tutti gli elementi della sua identità, gli Stati Parti devono fornire un'adeguata assistenza e protezione, al fine di ristabilire rapidamente la sua identità”.

Non mollare mai!

Nonostante l'esistenza di questa Convenzione, il termine “bambino surrogato” è ancora usato per qualche motivo, come se avesse davvero una certa rilevanza in che modo questo bambino è arrivato nel nostro mondo. Stiamo ancora combattendo fianco a fianco con i Neo Genitori per i diritti dei loro bambini geneticamente correlati nei Consolati, poiché non tutti i governi sono utili nel rilasciare il cittadinanza dei neonati che sono nati tramite maternità surrogata. Tuttavia, continuiamo a credere che la situazione cambierà, deve cambiare e nel frattempo continuiamo a combattere la buona battaglia.

Vogliamo aiutarla a realizzare il sogno principale della sua vita. Contattaci oggi per saperne di più sul Programmi di maternità surrogata di Pons Medical Group o prenotare una consultazione con uno dei nostri specialisti totalmente gratuito.

Autore: Sukhanova Hanna, consulente legale di Pons Medical Group

Condividi questo post

it_ITItaliano
× Come posso aiutarla?