Pons Medical Research

Infertilità maschile - maternità surrogata

Infertilità maschile

Il sistema riproduttivo è un meccanismo complesso, i cui dettagli possono essere compromessi a causa di varie patologie. Secondo il National Institutes of Health degli Stati Uniti, non è possibile determinare quasi 50% delle cause di infertilità maschile. Qui descriveremo alcune delle cause note per aumentare la tua consapevolezza e le tue possibilità di superarla.

Disregolazione ormonale

          Sia i segnali ormonali che quelli neuronali controllano i nostri organi interni: possono stimolare o sopprimere la secrezione delle ghiandole, modificare il flusso sanguigno attraverso di essa o persino regolare lo sviluppo degli organi nel periodo fetale. Lo stesso vale per il sistema riproduttivo e le ghiandole. In entrambi i casi, con squilibrio ormonale congenito o acquisito, può portare all'infertilità maschile. Andiamo a maggiori dettagli.

Ormoni importanti nel sistema riproduttivo

          Sebbene molti ormoni abbiano una funzione nel sistema riproduttivo, possiamo evidenziarne tre:

  • Testosterone. Ha prodotto nei testicoli, in cellule note come cellule di Leydig;
  • Ormone luteinizzante. Ha prodotto nella ghiandola pituitaria e regola le cellule di Leydig per produrre testosterone;
  • L'ormone follicolo-stimolante è prodotto anche nella ghiandola pituitaria, la sua funzione è quella di stimolare un altro tipo di cellule, le cellule del Sertoli, per iniziare la maturazione degli spermatozoi.

Ragioni di squilibrio ormonale

          I problemi di infertilità maschile possono comparire in qualsiasi momento.

Ad esempio, a causa di un precedente trauma o infezione di una ghiandola produttrice, la sintesi di questi ormoni potrebbe ridursi, il che non sarà sufficiente per la normale produzione di spermatozoi. I tumori possono anche compromettere questo processo.

Un altro caso se, a causa di una specifica mutazione, si verifica una perdita di sensibilità delle cellule bersaglio a questi ormoni. Sono estremamente rari, tuttavia, in questo caso, un paziente può richiedere una consulenza genetica.

Ci sono anche casi di sottosviluppo congenito di queste ghiandole, che ne comprometteranno anche il funzionamento.

Per vedere il motivo esatto, il tuo specialista della fertilità può ordinare diversi test. Ad esempio, biochimica del sangue per valutare la concentrazione di ormoni, spermogramma per vedere la morfologia e l'attività degli spermatozoi e alcuni altri.

In alcuni casi è possibile compensare la disregolazione ormonale con la terapia sostitutiva, ma in altri casi i cambiamenti possono essere irreversibili e la fecondazione in vitro può essere l'unica scelta.

Infertilità immunitaria

Il nostro sistema immunitario ha una caratteristica di tolleranza: durante lo sviluppo iniziale, riconosce gli antigeni del proprio corpo per prevenire un'autoregressione. A volte questo sistema diventa compromesso, questo può portare a malattie autoimmuni.

C'è un momento importante: poiché i primi spermatozoi vengono prodotti solo nella pubertà, quando il sistema immunitario è già maturo, non c'è alcuna possibilità di sviluppare una tolleranza ai suoi componenti cellulari. L'immunità lo riconosce come antigene estraneo e inizia ad attaccarlo.

Ciò accade nel caso in cui, per qualche motivo (trauma, tumore, infiammazione), i componenti dei tessuti testicolari entrino nel flusso sanguigno.

Se un medico lo sospetterà, potrebbe essere richiesto il test per gli anticorpi antispermici. In caso di analisi positiva, un medico prenderà in considerazione le opzioni di trattamento, inclusa la fecondazione in vitro, se pertinente.

Malattie trasmesse sessualmente

Ci sono alcune infezioni che possono avere un impatto sulla funzione riproduttiva. Ad esempio, clamidiosi, gonorrea, herpes genitale, tricomoniasi, ecc. Alcuni di essi sono associati a un inizio acuto e sintomi gravi, mentre il decorso cronico senza manifestazione è la caratteristica di altri.

Il problema è che questi agenti patogeni possono sviluppare un'infiammazione infettiva negli organi riproduttivi, che può compromettere la spermatogenesi, la produzione ormonale, il normale funzionamento e il passaggio dello sperma.

A volte è difficile da diagnosticare e trattare a causa di un decorso asintomatico e della resistenza al trattamento dei microrganismi, tuttavia, la prognosi può essere buona in caso di stretta osservanza delle raccomandazioni dei medici.

          Ci sono molte cause per cui l'infertilità maschile può avere origine, tuttavia, con i moderni approcci diagnostici e terapeutici, ci sono grandi possibilità di diventare genitori nonostante ciò. Nel caso, se il tuo specialista della fertilità ti prescriverà un fecondazione in vitro trattamento, vi forniremo le migliori opzioni possibili.

Per saperne di più infertilità femminile nel nostro blog!

Autore: Oleksandr Petrenko, direttore medico del gruppo medico Pons

Condividi questo post

it_ITItaliano

Prendi un appuntamento

× Come posso aiutarla?